L’arietta fresca dei primi di settembre porta con se una rinnovata voglia di armeggiare tra i fornelli, almeno per noi🙂 Ieri, piena fase creativa al supermercato, cercavamo disperatamente un abbinamento ideale ma che non risultasse banale, per un bellissimo filetto di maiale. E dopo un’attenta riflessione durata più di 5 minuti… l’illuminazione. Vi raccontiamo il nostro piatto, definito della “vendemmia” perchè utilizza dell’ottima uva.

Ingredienti per 2:

400 g di filetto di maiale, 8 acini di uva (vittoria – italia), semi di sesamo q.b., farina integrale q.b. (Garofalo), rosmarino q.b., olio e.v.o. (Garofalo) q.b.

Filetto di Maiale della vendemmia
Una ricettina sublime con il re incontrastato della tavola: il maiale.

Preparazione:

Nella padella ben calda con un filo di olio, scottare il filetto su entrambi i lati per circa 3 min (a lato). Togliere dal fuoco e ricoprirlo di una miscela di semi di sesamo  e farina integrale. Posizionarlo su una placca da forno e cuocerlo a 180° per 15 minuti (non è necessario il ventilato, per evitare che il filetto si asciughi troppo). Nel frattempo unire al “succo” nella padella gli acini di uva precedentemente privati dei semi e il rosmarino. Lasciar cuocere per circa 4 minuti.

Infine impiattamento.

Note dei commensali: abbiamo testato il piatto con del vino “Vernaccia di San Gimignano”, vino bianco delicato e fruttato e una birra “Nøgne Blonde Ale” del birrificio Nøgne (meglio la seconda!).