Puntuale come un orologio svizzero ogni anno le ferie volgono al termine ed è quindi tempo di bilanci. Partiamo dalla Stramanaforno 2015: il 9 agosto il tempo era minaccioso ed ha costretto gli organizzatori ad inventare lo stand iscrizioni e ritiro pacco gara. Alla fine tutto è andato liscio, 215 le t-shirt andate via e 156 gli iscritti ufficiali. Ancora una volta Lamiri vince la XXI° edizione della Stramanaforno, primi dei Lagos è Giorgetti G. con uno strabiliante 44’06” ed infine più di 200 sono stati i pasti distribuiti nello stand ristoro.

Un grazie di cuore va a tutti gli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione:

Felici di sorridere – dott. Enzo Santori – Avezzano
D.a.l. Car di Dell’Aguzzo Luca – Fiumicino
Azienda Giannantoni srl – Gioia dei Marsi
2A Engineering – Bergamo

e ancora: Touch Bar (Gioia dei Marsi), Forno Buccilli Leonardo (Ortucchio), Farmacia Raffaele Enrico (Celano), Azienda Agricola Colt.or (Venere di Pescina), Centro estetico Nanda (Gioia dei Marsi), Macelleria Mena Macera Mascitelli (Gioia dei Marsi), Parrucchiera Maria Giannantoni (Gioia dei Marsi),  Azienda Agricola Agral (Trasacco), Azienda Agricola Iori (Gioia dei Marsi)

Per i pacchi gara: Azienda Agricola Aureli Mario (Ortucchio), Pasta Garofalo (Gragnano), Azienda Agricola Aureli Gino (Gioia dei Marsi).

Vincitori Assoluti - Stramanaforno 2015

Dopo ferragosto la voglia di sport era ancora alta (soprattutto per le abbuffate) quindi alcuni componenti ilovecasetta si sono ritrovati nel campetto da tennis comunale trovando una situazioni di totale abbandono. Dopo due giorni di lavoro il campetto è tornato agibile è disponibile per chiunque voglia utilizzarlo. Un piccolo incentivo soprattutto per i giovani, per ritrovare il giusto stimolo per le attività sportive.

Campetto tennis Gioia dei Marsi

Infine più ludico che altro, ilovecasetta era presente a Griglie Senza Frontiere, 4° campionato abruzzese di barbecue. La squadra “I fij d Nisciun” conquista il 3° posto con un ottimo pollo allo scattadito.

I love Casetta a Griglie senza Frontiere

E adesso è il momento di tornare a correre (per chi ha allentato le redini!)